Dopo mesi e mesi di attività casalinghe e timide incursioni all'aperto - tempo permettendo - finalmente la primavera. Una stagione molto amata dai bambini, che si rimpossessano dei parchi, della bicicletta, dei vestiti leggeri. Per tutta la famiglia le temperature più miti e la possibilità di passare più tempo fuori fanno rima con nuove occasioni: di fare, andare, esplorare.

Quasi in automatico, i piccoli iniziano a raccogliere margherite per farne mazzetti da mettere in acqua o da regalare a familiari e amici. Un input, per gli adulti, per rispolverare antiche abitudini da riproporre ai figli. Come quella di realizzare braccialetti e collane semplicemente forando il centro del fiore e facendo passare attraverso i buchini uno stelo. O quella di appiccicare le margherite su un foglio di quaderno, per poi "tappare" tutto con la carta trasparente adesiva che dovrebbe conservare, almeno in parte, l'aspetto originario dei fiori.

Il risveglio della natura è anche una valida occasione per riallestire insieme ai bimbi il cortile o il balcone di casa, permettendo loro di giocare con terra e semini, annaffiatoi e palette, per un po' di giardinaggio fai-da-te, non necessariamente pilotato da noi grandi. Ritornano, insomma, tutte le attività di travaso, anche con la tanto amata acqua.

La frutta che si riaffaccia, invece, nelle cassette degli ortolani e dei supermercati, può stimolare con colori, profumi e sapori scoperte nuove: non solo legate all'assaggio ma anche alla preparazione di macedonie, torte, succhi e frullati. Perché non azionare il frullatore per un bel frappè latte e fragole? Perché non giocare a travestirsi utilizzando le coppie di ciliegie come orecchini? O lanciarsi in variopinte crostate?

Per non parlare di come ci si possa sbizzarrire di più nel week-end: con un bel pic-nic ai giardinetti o in pineta, una gita in treno in una città vicina, un salto a vedere il mare e la vita della spiaggia che si riattiva, se non è lontana. O in collina, dove non fa più così freddo.

In ogni caso, lasciatevi trasportare dalle idee dei bambini.